Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

POSTICIPAZIONE E RIORGANIZZAZIONE DEI CREDITI VERSO LE BANCHE BULGARE E LE LORO CONTROLLATE ISTITUZIONI FINANZIARIE

 

POSTICIPAZIONE E RIORGANIZZAZIONE DEI CREDITI VERSO LE BANCHE BULGARE E LE LORO CONTROLLATE ISTITUZIONI FINANZIARIE

Le banche in Bulgaria e le loro controllate, a seguito di una lettera della Banca Nazionale bulgara e delle linee di guida dell’Autorità bancaria europea, (Guidelines on legislative and non-legislative moratoria on loan repayments applied in light of the COVID-19 crisis (EBA/GL/2020/02)) hanno elaborato e presentato ai propri clienti le seguenti possibilità di posticipazione e regolamento dei prestiti.

Condizioni per l’applicazione della misura
Cumulativamente devono essere valide tutte le seguenti condizioni:

  • i clienti delle banche, tranne le istituzioni creditizie, che hanno o aspettano di avere difficoltà di rimborso dei loro debiti a seconda di quanto previsto nel loro contratto, in relazione dell’epidemia COVID-19 e le sue conseguenze;
  • i clienti hanno regolarmente pagato i loro debiti al 01/03/2020 con un ritardo di non più di 90 giorni;
  • i clienti dichiarano esplicitamente che vogliono vantare delle misure di posticipazione dei pagamenti dei loro debiti.


Parametri generali della misura

  1. Ogni banca che ha accettato di applicare il presente ordine, deve pubblicare le misure di agevolazione sul proprio sito web o in altri modi. L’annuncio si considera diretto a tutti i clienti che corrispondono alle condizioni sopracitate. Nell’annuncio va spiegato l’ordine secondo il quale la banca contratterà con i clienti le agevolazioni e la data d’inizio dell’applicazione di queste agevolazioni.
  2. Possono essere posticipati debiti per un periodo di 6 mesi, ma non oltre il 31/12/2020. La data finale può variare a seconda della data nella quale il cliente ha richiesto di vantare le agevolazioni e a seconda dell’esistenza di pagamenti tardivi in questa data.
  3. La posticipazione si potrà riferire solo al capitale o all’intero importo dovuto. Il periodo per il quale è valida l’agevolazione è chiamato periodo di grazia.
  4. Gli importi inizialmente dovuti vanno pagati dopo la scadenza del periodo di grazia, a seconda di un meccanismo di posticipazione, se non fosse previsto altro.
  5. Una posticipazione può essere richiesta da ogni cliente che corrisponde alle condizioni di cui sopra, non oltre il 22/06/2020 e la decisione da parte della banca deve essere presa entro il 30/06/2020.
  6. La domanda da parte del cliente potrà riferirsi sia alle rate che non erano pagate al momento di presentazione della domanda per posticipazione, sia alle rate che non sono ancora dovute. Se al momento della presentazione della domanda il cliente non è in ritardo, la posticipazione va applicata solo per il pagamento delle rate future.
  7. Il cliente ha il diritto di rinunciare al periodo di grazia prima della sua fine e di richiedere l’elaborazione di un piano di pagamento a rate.
  8. Le misure di posticipazione riguardano solo contratti conclusi prima del 31/03/2020.


Le varianti di posticipazione presentate nella misura sono tre:

  • Posticipo di capitale e di interesse per un periodo di 6 mesi;
  • Posticipo di capitale per un periodo di 6 mesi;
  • Misura per i crediti rotativi.

La variante viene stabilita con un accordo tra le parti.
La procedura non prevede e non concede alle banche di fare modifiche nei contratti con i clienti che portino a modifiche nel tasso di interesse già stabilito.
Oltre alla misura di cui sopra, le istituzioni creditizie possono contrattare con i propri clienti anche misure individuali di posticipazione diverse da quelle descritte.


Fonte della notizia in lingua bulgara: Associazione delle banche bulgare


1127