Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

“OCCUPAZIONE PER TE” DELL’AGENZIA PER L’OCCUPAZIONE A SUPPORTO ALL’OCCUPAZIONE DELLE PERSONE INATTIVE A SEGUITO DELLA PANDEMIA COVID-19

 

“OCCUPAZIONE PER TE” DELL’AGENZIA PER L’OCCUPAZIONE A SUPPORTO ALL’OCCUPAZIONE DELLE PERSONE INATTIVE A SEGUITO DELLA PANDEMIA COVID-19

Lo scopo del Progetto è di supportare l’occupazione delle persone rimaste disoccupate a seguito della pandemia COVID-19. La durata del Progetto è fino al 31/12/2021, col finanziamento del PO “Sviluppo delle risorse umane”.

Il budget previsto è 160 milioni di BGN (82 milioni di EUR), con una quota di 50 milioni di BGN per supporto prioritario dei datori di lavoro del settore alberghiero e ristorazione, nonché degli operatori e agenti nel turismo e degli operatori che svolgono altre attività che coinvolgono viaggi e prenotazioni (secondo codice NACE 2008, Settori 79, 55 e 56). Il budget prevede supporto anche per i datori di lavoro che operano in altri settori economici, per i quali i finanziamenti sono distribuiti in base ad una quota comunale e regionale, a seconda: del livello della disoccupazione nella zona, del numero dei disoccupati registrati dopo il 13/03/2020 e del numero dei datori di lavoro nel rispettivo comune.

I datori di lavoro che possono candidarsi per il progetto, rientrano nell’ambito del Regolamento 1407/2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’UE del 20.12.2013.

L’ammontare massimo dell’aiuto “de minimis”, secondo il Regolamento 1407/2013 è pari a 200.000 EUR.

Chi può candidarsi:
- I datori di lavoro, registrati secondo la Legge commerciale e la Legge per le cooperative, incluse le società municipali;
- I datori di lavoro registrati secondo la Legge per le persone giuridiche senza scopo di lucro, i quali devono provare che svolgono attività economica e che il personale assunto sarà impegnato nell’attività economica;
- I datori di lavoro registrati secondo la Legge per i centri culturali (“chitalishta”).

I posti di lavoro per i quali il datore di lavoro può presentare domanda sono stabiliti in base al personale attualmente occupato nella società, come segue:
- Per società con fino a 10 occupati, è ammessa l’assunzione di 2 persone;
- Per società con fino a 50 occupati, è ammessa l’assunzione di 10 persone;
- Per società con fino a 250 occupati, è ammessa l’assunzione di 30 persone;
- Per società con oltre 251 occupati, è ammessa l’assunzione di 60 persone.

Per le imprese del settore alberghiero e ristorazione, nonché per gli operatori e agenti nel turismo e gli operatori che svolgono altre attività legate ai viaggi e prenotazioni (vedi sopra), i posti di lavoro per i quali il datore di lavoro può presentare domanda sono stabiliti come segue:
- Per società con fino a 10 occupati, è ammessa l’assunzione di 2 persone;
- Per società con fino a 50 occupati, è ammessa l’assunzione di 10 persone;
- Per società con fino a 250 occupati, è ammessa l’assunzione di 50 persone;
- Per società con oltre 251 occupati, è ammessa l’assunzione di 100 persone.

I datori di lavoro saranno considerati idonei se:
- Dal momento della presentazione della domanda, al momento di ricezione dell’aiuto finanziario non rientrano in nessuna delle categorie di cui all’art.106, par. 1, art. 107, par. 1, art. 109, par. 2, lettera „а” del Regolamento (UE, EURATOM) № 966/2012;
- Non sono in posizione di conflitto di interesse con le parti finanziarie, nonché con le persone impegnate nell’esecuzione e management del budget del presente progetto, nella sua preparazione, controllo, auditing;
- Non sono stati dichiarati falliti o in liquidazione, non si trovano in procedura di liquidazione, fallimento o simili, secondo la legislazione del Paese in cui sono registrati. Le loro attività non sono sotto l’amministrazione della corte, non hanno concluso accordo con dei creditori, non hanno cessato l’attività e non sono in procedure simili nel Paese in cui sono registrati;
- Non hanno debiti/oppure, in caso di debiti esistenti per i pagamenti della previdenza sociale, hanno già sviluppato un piano di pagamento rateale posticipato con l’Agenzia per le entrate, oppure secondo la legislazione previdenziale del rispettivo Paese;
- Non hanno debiti/oppure, in caso di debiti esistenti nei confronti dell’amministrazione municipale, hanno già sviluppato un piano di pagamento rateale posticipato a seconda della Legge per le imposte e per le tasse locali, oppure secondo la legislazione del rispettivo Paese;
- Non sono soggetti a delle sanzioni amministrative di cui all’art. 109, par. 1 del Regolamento 966/2012;
- Non sono ritenuti non idonei nell’esercizio della loro attività professionale;
- I rappresentanti del datore di lavoro non devono avere a loro carico nessun decreto penale, né giudizio in vigore per frode, corruzione, partecipazione in gruppo criminale, lavaggio di denaro, né per altre attività illegali che possono nuocere gli interessi finanziari dell’Unione Europea;
- I rappresentanti del datore di lavoro non devono avere subito condanne per reati di carattere professionale da nessun ente di Stato-membro;
Le condizioni di cui sopra dovranno essere dichiarate nell’apposito Allegato n. 7 della domanda, disponibile al seguente link.
- I datori di lavoro saranno considerati idonei se creano posti di lavoro in tutti i settori dell’economia, tranne quelli di cui all’art. 1, p. 1 del Regolamento Europeo n. 1407/2013.

Attenzione: Ulteriori condizioni di ammissibilità di cui sopra sono applicabili, per cui consigliamo di consultare attentamente il testo del bando.

Importante:
- Il datore di lavoro non può presentare domanda di partecipazione al progetto e richiedere rimborso per le spese per i posti di lavoro da lui creati per i quali abbia già ricevuto un finanziamento pubblico per altro progetto o programma finanziato dal budget nazionale, europeo o di altro donatore.
- Il datore di lavoro dovrà restituire i mezzi finanziari ricevuti per le persone impiegate sul progetto, in caso interrompesse unilateralmente i contratti di lavoro delle persone occupate, per motivi che non sono collegati con l’inadempimento degli impegni di lavoro, in caso di reciproco accordo di cui all’art. 325, comma 1, p. 1 del Codice di lavoro, su iniziativa del datore di lavoro, in base alle condizioni previste nel contratto di lavoro.
- Il datore di lavoro non può assumere personale che esso o una società ad esso collegata abbia precedentemente dismesso in un periodo inferiore di un mese dalla presentazione della domanda del datore di lavoro.

Quali sono i rappresentanti del gruppo destinatario del Progetto:
- Persone disoccupate e registrate presso l’Ufficio dell’occupazione;
- Persone disoccupate che non sono state impiegate dal datore di lavoro in un periodo inferiore ad un mese dalla presentazione della domanda del datore di lavoro.

Come presentare le domande:
I datori di lavoro presentano le domande per via elettronica. Alla domanda dovrà essere allegata la Dichiarazione di assenza di condizioni (Allegato n. 7), la Dichiarazione per gli aiuti statali e aiuti “de minimis” (Allegato n. I) debitamente compilata, seguendo le istruzioni per la compilazione di tale dichiarazione, nonché altri documenti comprovanti le condizioni di idoneità che non possono essere verificate per via ufficiale. Tutte le informazioni sono disponibili al seguente link sul sito dell’Agenzia per l’occupazione.

Documenti necessari per fare la domanda:
- Domanda elettronica;
- Dichiarazione di assenza di condizioni (Allegato n. 7);
- Dichiarazione per gli aiuti statali e aiuti “de minimis” (Allegato n.I), debitamente compilata, seguendo le istruzioni per la compilazione di tale dichiarazione (Allegato n.IA);
- Altri allegati e documenti necessari per la verifica documentale prima della conclusione del contratto, relativi alla distribuzione del capitale per l’analisi della condizione “una e la stessa società” (se applicabile), quali:

  • Libro degli azionari – applicabile per le società per azioni con azioni nominative;
  • Informazione attuale per la distribuzione del capitale della società - applicabile per le società per azioni;
  • Contratto societario - applicabile per le società a responsabilità limitata, società unipersonali a responsabilità limitata (atto costitutivo), società in nome collettivo, società in accomandita semplice;
  • Libro per gli azionari e statuto - applicabile per le società in accomandita semplice;
  • Statuto – applicabile per le cooperative.

- Per le persone giuridiche senza scopo di lucro le quali non sono state registrate nel Registro commerciale e nel Registro per le persone giuridiche senza scopo di lucro e quindi, per le quali la verifica non si può eseguire per via ufficiale dagli impiegati dell’Agenzia per l’occupazione, secondo quanto previsto nell’art. 23, comma 4 della Legge per il Registro commerciale, sono richiesti documenti in copia certificata dal candidato, comprovanti il loro statuto dalla rispettiva corte – copia della decisione della corte, stato attuale e certificati comprovanti che la persona giuridica non si trova in procedura di fallimento o liquidazione.

Con i datori di lavoro le cui domande sono state approvate, viene firmato contratto per conferma dell’occupazione per un periodo di 3 mesi e per i posti di lavoro che sono stati approvati, secondo la domanda presentata.

Il datore di lavoro effettua la selezione tra le persone disoccupate, registrate presso l’Ufficio dell’occupazione.

Il progetto prevede finanziamento per:
1. Pagamento di stipendi (uguale allo stipendio minimo) per un periodo di 3 mesi.
2. Pagamento delle ferie di cui all’art. 155 e 319 del Codice di lavoro, in base al tempo per il quale il personale è stato occupato sul Progetto.
3. Pagamento degli importi previsti nella legislazione di previdenza sociale.
4. Altri pagamenti previsti dal Codice di lavoro o dal Codice per la previdenza sociale.
Le spese di cui sopra sono ammissibili dal Progetto “Occupazione per te” solo in caso che sono stati fatti dal datore di lavoro entro e non oltre il 30/06/2021.

Trattamento delle richieste:
Il datore di lavoro presenta la domanda elettronica con tutti i documenti nel periodo nel quale vengono accettate le domande. L’ammissione al progetto viene approvata sulla base “first come-first serve”. Le domande saranno approvate fino all’esaurimento dei mezzi finanziari del Progetto.
Sulla pagina dell’Agenzia per l’occupazione è stata pubblicata la distribuzione delle quote regionali dei mezzi finanziari. Vi verrà pubblicato anche l’elenco delle applicazioni approvate.

Ulteriori informazioni in lingua bulgara: tutti i documenti necessari per la presentazione della domanda da parte dei datori di lavoro sono pubblicate in lingua bulgara sul sito dell'Agenzia per l’occupazione 


1169