Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nuovo programma di supporto dell’occupazione con il Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020.

 

Nuovo programma di supporto dell’occupazione con il Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020.

Lo scopo dell'operazione è fornire, in via prioritaria, supporto per il mantenimento dell'occupazione dei dipendenti nelle imprese che hanno cessato direttamente l'attività economica a seguito delle misure antiepidemiche imposte contro la diffusione del COVID-19.

Per la misura sono previste 50 milioni di BGN (25 milioni di EUR ca.). La misura fornirà sostegno con pagamento di 24 BGN (12 EUR ca.) al giorno per il periodo di congedo non retribuito a ciascuna persona assicurata a tempo pieno o in proporzione all'orario di lavoro concordato nel contratto di lavoro.

Le persone possono ricevere la compensazione per il periodo del congedo non retribuito ai sensi dell'art. 160, par. 1 o art. 173a, par. 2 del Codice di lavoro, dopo il 29.10.2020, ma per non più di 60 giorni. Le compensazioni sono dovute dalla data di emissione dell'ordine di congedo non retribuito, ma non prima del 29.10.2020 e non oltre il 21.12.2020.

Se un genitore riceve un'assistenza mirata mensile sotto il Decreto del Consiglio dei ministri № 218 del 17.08.2020 dall'Agenzia di assistenza sociale, non può usufruire della misura nell'ambito del progetto "Keep me" presso l'Agenzia per l’occupazione.

La domanda e gli allegati devono essere presentati alle direzioni “Ufficio del Lavoro” dai datori di lavoro, i cui dipendenti desiderano ricevere compensi nell'ambito del progetto “Keep me” nelle seguenti modalità:

• per via elettronica, in base alla legge del Documento elettronico e i servizi di certificazione elettronica o con un codice di identificazione personale tramite il Sistema per il servizio elettronico sicuro, con una firma elettronica qualificata (QES);
• mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento tramite operatore postale abilitato;
• in versione cartacea nel rispetto delle limitazioni e dei requisiti per il lavoro, secondo le vigenti misure per limitare la diffusione del coronavirus.

Per il pagamento delle compensazione possono presentare domanda i datori di lavoro che svolgono attività nei settori, indicati nell'Elenco delle attività economiche di cui all'art. 1, par. 1 del Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020, approvato con Ordinanza № RD-06-42 / 27.11.2020 del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, e i quali sono registrati prima della data dell'atto di un ente statale per l'introduzione di restrizioni temporanee all'esecuzione delle attività, quale ordinanza del Ministro della Salute e le successive modifiche).

Le attività economiche per le quali può essere applicata la misura, secondo il codice delle attività economiche (2008):

- Per il periodo 29/10/2020 – 21/12/2020: 56.3; 79; 85.41; 85.5;

- Per il periodo 27/11/2020 – 21/12/2020: 47 (ad eccezione di: 47.11; 47.2; 47.73; 47.74; 47.75; 47.76; 47.78); 46.39; 56; 59.14; 82.30; 85.10; 88.91; 90.01; 90.02; 90.04; 91.02; 92; 93; 95.29; 96.01; 96.02; 96.04.

Idonei per presentare l'applicazione sono:

- Tutti i datori di lavoro che rientrano nell'ambito dell’applicazione del regolamento (UE) della Commissione n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 sull'applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea per gli aiuti de minimis (GU L 352 del 24.12 .2013) (Regolamento (UE) № 1407/2013).

- I datori di lavoro che sono persone fisiche o giuridiche locali, nonché entità giuridiche straniere che svolgono attività economica nella Repubblica di Bulgaria;

- I datori di lavoro che dichiarano il pagamento di compensi per i lavoratori e dipendenti di imprese che svolgono attività nei settori, secondo l'Elenco delle attività economiche di cui all'art. 1, par. 1 del Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020, approvato con l’Ordinanza № RD-06-42 / 27.11.2020. del Ministro del lavoro e delle politiche sociali;

- I datori di lavoro che non sono stati dichiarati falliti o non sono in procedura di fallimento o liquidazione;

- I datori di lavoro che manterranno l'occupazione dei dipendenti che hanno partecipato nel programma ai sensi del Decreto per un periodo pari al periodo per il quale sono corrisposte le compensazioni.

Attenzione: Ulteriori condizioni di ammissibilità di cui sopra sono applicabili, per cui consigliamo di consultare attentamente il testo del bando.

Presentazione delle domande e dei documenti (tutti gli allegati sono disponibili sul sito dell'Agenzia per l’occupazione):

  • La domanda-dichiarazione di pagamento delle compensazioni ai sensi dell'art. 1, par. 1 del Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020 con una parte dichiarativa delle circostanze secondo le condizioni del Decreto e il campo di applicazione del Regolamento №1407 / 2013, firmato dal datore di lavoro con QES o su carta. Viene presentato solo per il primo mese per il pagamento delle compensazioni. (all. 1 dei documenti per l’applicazione);
  • Delle dichiarazioni ai sensi dell'art. 5, par. 1 del Decreto del Consiglio dei Ministri № 325 del 26.11.2020 per l'utilizzo di congedo non retribuito e conto bancario delle persone - deve essere presentato una volta e in caso di modifica (All. 2 dei documenti per l’applicazione);
  • L'elenco dei dipendenti per i quali viene presentata una domanda ai sensi del Decreto del Consiglio dei ministri n.325 del 26.11.2020. L'elenco deve essere firmato con QES o su carta dal datore di lavoro o da un rappresentante autorizzato del datore di lavoro, con annessa procura e obbligatoriamente presentata in formato elettronico (All.3 dei documenti per l’applicazione) - presentata solo per il primo mese / periodo per il pagamento delle indennità e in caso di avvenute modifiche;
  • La dichiarazione di aiuto minimo e di Stato (All. I), compilata secondo l'Allegato IA - Istruzioni per la compilazione di una dichiarazione per gli aiuti di Stato - presentata una volta e in caso di avvenute modifiche;
  • La carta di partecipazione (All. 9), compilata secondo le Linee guida per il riepilogo delle informazioni dalle schede di partecipazione (All. 9A) e tabella per l'aggregazione delle informazioni per i partecipanti (All. 10) - alla prima e all'ultima segnalazione e in caso di avvenute modifiche.

Ulteriori informazioni in lingua bulgara: tutti i documenti necessari per la presentazione della domanda da parte dei datori di lavoro sono pubblicate in lingua bulgara sul sito dell'Agenzia per l’occupazione. Pregiamo di riferire agli originali in bulgaro. 


1205