Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

LINEA DI CREDITO A SOSTEGNO DELLE PERSONE FISICHE E DEI LAVORATORI AUTONOMI

 

LINEA DI CREDITO A SOSTEGNO DELLE PERSONE FISICHE E DEI LAVORATORI AUTONOMI

Dodici banche commerciali bulgare hanno avviato il programma per i crediti alle persone fisiche che sono impossibilitate a lavorare a causa dello stato di emergenza COVID-19 in Bulgaria. Le banche sono: Allianz bank, Commercial D bank, Invest bank, First investment bank, Municipal bank, Unicredit Bulbank, Central Cooperative Bank, Raiffeisen bank, DSK Bank, Euro Bank (Post bank), International Asset Bank, UBB. International Asset Bank ha smesso di rilasciare i crediti a causa dell'esaurimento delle risorse finanziarie per questa misura. 


Condizioni per il rilascio
La misura è finanziata con 200 milioni di leva dal Governo bulgaro a sostegno dei lavoratori autonomi e degli operai/impiegati durante lo stato di emergenza. I crediti rilasciati saranno senza tasso di interesse. Le somme possono essere ricevute in tre rate di 1.500 BGN, oppure in una sola rata di 4.500 BGN.
Gli interessati non devono presentare collaterali né devono pagare tasse o commissioni. Il termine massimo per il rimborso del credito è 5 anni con un periodo gratuito tra 6 e 24 mesi.
La linea sarà a disposizione degli interessati fino alla fine dell’anno 2020.

Documenti necessari per fare domanda
Tra i documenti necessari per richiedere il credito presso le banche sono:
- Modulo - richiesta di finanziamento rilasciato dalla banca;
- Documento d’identità valido;
- Documento di registrazione, se si tratta di lavoratore autonomo;
- Dati del datore di lavoro e del contratto di lavoro – valido da almeno 6 mesi (riferimento da parte dell’Istituto di previdenza sociale);
- Dichiarazione contenente diversi requisiti, tra i quali:
o per i lavoratori autonomi - che l’attività è stata sospesa e c’è un calo nel reddito del 20% per il primo trimestre del 2020, rispetto al primo trimestre del 2019;
o per gli impiegati/operai a contratto - dichiarazione che il richiedente è in ferie non pagate dopo l’8/03/2020, a seguito dell’epidemia e che c’è un’interruzione parziale o totale dopo l’8/03/2020 delle attività aziendali del datore di lavoro del richiedente;
o dichiarazione che il richiedente non riceve rimunerazione per il proprio lavoro su altro tipo di contratto;
o dichiarazione del richiedente che intende ritornare allo stesso lavoro o riprendere le proprie attività, per i lavoratori autonomi;
o dichiarazione che la persona ha pagato tutte le previdenze sociali;
o dichiarazione che parallelamente a quest’applicazione il richiedente non vanta di altre misure statali per persone fisiche o giuridiche.

Gli interessati possono rivolgersi alle banche per ulteriori informazioni e per richiedere il credito (in lingua bulgara):

Allianz Bank
Commercial D Bank
First investment Bank
Invest Bank
Municipal Bank
Unicredit Bulbank
DSK Bank
Euro Bank
Raiffeisen Bank
UBB Bank

Fonte normativa della misura: Decreto del Consiglio dei ministri 257 del 14/04/2020 (in lingua bulgara)

Fonte dell’informazione (in lingua bulgara): Banca bulgara per lo sviluppo


1126