This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Giornata del design italiano 2021 - inaugurata la mostra fotografica “Forma e luce, il segno di un’architettura continua” della fotografa Camilla Borghese, in presenza dell’autore

Date:

07/08/2021


Giornata del design italiano 2021 - inaugurata la mostra fotografica “Forma e luce, il segno di un’architettura continua” della fotografa Camilla Borghese, in presenza dell’autore

In occasione dell'’Italian Design Day 2021, nell’Ambasciata d’Italia a Sofia è stata inaugurata la mostra fotografica “Forma e luce, il segno di un’architettura continua” della fotografa Camilla Borghese, con la partecipazione dell’artista italiana e della Galleria d’arte di Roma Spazio Nuovo.

La mostra, organizzata dall’Ambasciata d'Italia in Bulgaria e dall'Istituto Italiano di Cultura di Sofia in occasione della Giornata italiana del design – 2021, è stampata su pannelli di grandi dimensioni, esposti all’esterno dell’Ambasciata in via Parizh e visitabili liberamente fino al 21 agosto.

"Se è difficile il nuovo a Roma, nonostante coraggiose nuove architetture contemporanee, però uno sguardo nuovo è possibile ed è questo che Camilla Borghese ci offre e che sono particolarmente felice di proporvi qui, in una delle capitali più antiche d’Europa, perché se il patrimonio artistico e archeologico è una base imprescindibile, è il presente che viviamo e interpretiamo", ha affermato durante l'inaugurazione l'Ambasciatrice Giuseppina Zarra. “Come affermava il grande architetto urbanista Giancarlo De Carlo, non si fa la rivoluzione con le rivoluzioni ma proponendo nuove soluzioni, e Roma è la città dove è possibile ammirare e studiare soluzioni architettoniche non solo utili ma belle, dalla fondazione fino ai giorni nostri”.

Camilla Borghese è una fotografa di architettura con sede a Roma, Italia, dove è nata nel 1977. Nel 2005 ha conseguito un Master in Conservazione dei Beni Artistici presso l'Università Ca' Foscari, Venezia. Sin dall'inizio degli anni 2000 lei si interessa alla fotografia, che si trasforma in un'attività professionale mentre Camilla lavora presso lo studio di Andrea Jemolo. Nel 2007 inizia la sua attività in proprio.

Le opere di Camilla Borghese propongono una riflessione sulla continuità delle linee architettoniche più propriamente classiche che attraversano una linea temporale lunga secoli, mutando e rinnovandosi in una continua rinascita grazie al segno di grandi autori che hanno saputo raccogliere l’eredità dei loro predecessori rielaborandola e ripensandola nei modi più alti e fantasiosi. Tali grandi architetture sono state nei secoli motivo di ispirazione e si sono interlacciate esse stesse con la cultura della moda e dell’arredamento, con il design nell’industria meccanica e in ambito architettonico, in un dialogo destinato a produrre sempre nuove idee.

Come sosteneva il grande architetto Louis Khan, “La struttura crea la luce. Una colonna accanto a una colonna porta la luce nell’intervallo: ombra e luce, ombra e luce, ombra e luce”.

Ogni forma è generatrice di una sua propria luce che si fa strada in un perenne dialogo con lo spostarsi del sole nello scorrere del tempo. Noi non possiamo far altro che provare il piacere di ascoltarlo.

Video presentazione della mostra nell'intervista dell'Ambasciatrice Giuseppina Zarra e dell'autore Camilla Borghese per la Televizione nazionale bulgara. 

italian ambassador giuseppina zarra with the author camilla borghese

the author camilla borghese in sofia

p1270708

p1230783

p1270723

p1230778

p1270656

p1270617

p1270741

p1270556

 

 

 


1261