Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

AIUTO STATALE PER GLI OPERATORI TURISTICI ATTIVI IN BULGARIA

 

AIUTO STATALE PER GLI OPERATORI TURISTICI ATTIVI IN BULGARIA

Cosa prevede la misura

La misura predispone aiuti statali in supporto ai tour operator che offrono dei pacchetti turistici agli utenti con punto di destinazione finale Bulgaria, allo scopo di mitigare le conseguenze economiche e sociali dall’epidemia COVID per gli operatori turistici e di permettere alle imprese beneficiarie di stabilizzare la propria liquidità.

Quali sono i potenziali beneficiari
I beneficiari per gli aiuti per la fase 1 sono i tour operator che utilizzano vettori aerei con licenza valida per esecuzione di voli charter verso la Bulgaria allo scopo di turismo. I potenziali beneficiari sono le imprese con attività economica 79.12 – attività di operatore turistico (secondo NACE Rev. 2008).

Valore degli aiuti
Gli operatori turistici che utilizzano vettori aerei con licenza valida per esecuzione di voli charter verso la Bulgaria allo scopo di turismo, possono ricevere l’aiuto di valore di 35 euro per ogni posto della capacità massima dell’aereo per ciascun volo. L’aiuto viene rilasciato per ogni posto occupato da una persona che viene nel Paese allo scopo di turismo, solo per voli di capacità di non meno 100 posti.

Non è previsto un valore minimo dell’aiuto.

Il valore massimo dell’aiuto non può superare gli 800.000 EUR per ogni impresa. Tutti i valori devono essere in lordo, prima delle imposte o altre tasse. Il limite viene calcolato a livello delle imprese collegate, a seconda di quanto stabilito nel Regolamento EU № 651/2014.

Nel caso in cui l’impresa operi anche in altri settori al di fuori del settore turistico, (codice NACE vedi sopra) il Ministero del turismo potrà richiedere prove per dimostrare l'esistenza di una contabilità separata delle attività dell‘impresa.

Il finanziamento viene rilasciato per capitale circolante agli operatori turistici i quali offrono pacchetti turistici, in modo da essere utilizzato per sussidiare il prezzo del prodotto turistico sul territorio della Bulgaria.

I candidati per la misura possono richiedere supporto solo per la propria principale attività economica. Il codice dell’attività verrà controllato in base ai dati per l’anno 2019.

Idoneità dei potenziali beneficiari
In modo da poter essere considerato idoneo per la misura, l’operatore turistico deve soddisfare le seguenti condizioni:
- Al 31/12/2019 non deve essere in difficoltà (secondo quanto previsto nel regolamento europeo № 651/2014, art. 2, p.18;
- L’aiuto non può superare gli 800.000 EUR per impresa di operatore turistico a livello di gruppo;
- Il valore del supporto di 35 euro per ogni turista arrivato in Bulgaria nel periodo 14/05-31/12/2020 deve essere in valore lordo, prima delle tasse;
- L’aiuto deve essere rilasciato per voli realizzati non più tardi del 31/12/2020;
- Non è ammissibile che l’operatore turistico riceva finanziamenti da altre misure di aiuto secondo quanto previsto nel Quadro temporaneo per gli aiuti statali in supporto dell’economia, inclusi gli aiuti de minimis e/o aiuti secondo il regolamento europeo № 651/2014 per dichiarazione di alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno di cui all’art. 107/108 dell’Accordo.
- Le sedi secondarie di persone giuridiche registrate in Bulgaria non possono partecipare, visto che non sono persone giuridiche autonome.

Documentazione richiesta per fare la domanda

L’operatore deve presentare una Domanda su modello (in lingua bulgara), scaricabile dal sito del Ministero del Turismo.

La Domanda può essere presentata anche da una persona autorizzata.

La Domanda viene accompagnata dai documenti necessari, che contengono informazioni per le condizioni legali rispettate.

La Domanda viene presentata su carta, via posta raccomandata o per via telematica non oltre il 15/01/2021 per i voli realizzati nel periodo 4/05-31/12/2020.

L’indirizzo è il seguente:
Sofia 1000, ul. Saborna, 1
Ministero del turismo
email: edoc@tourism.government.bg

La Domanda ed i documenti devono essere presentati dopo la realizzazione del volo verso la Bulgaria ma non prima della data nella quale l’aiuto è stato concesso dalla Commissione Europea. Con una Domanda possono essere presentate richieste di aiuto statale per più di un volo realizzato.

Le date indicative per presentazione delle domande per la stagione estiva:
- Per i voli realizzati nel periodo 14/05-31/07/2020: entro il 31/08/2020;
- Per i voli realizzati nel periodo 1-31/08/2020: entro il 30/09/2020;
- Per i voli realizzati nel periodo 1-30/09/2020: entro il 30/10/2020;
- Per i voli realizzati nel periodo 1-31/10/2020: entro il 30/11/2020.

Alla Domanda vengono allegati i seguenti documenti:
1. Certificato di registrazione commerciale, legalizzato dal rappresentante legale dell’operatore turistico;
2. Documento comprovante il diritto dell’impresa di eseguire attività di operatore turistico, nel caso in cui l’operatore è registrato in Bulgaria, in Paese membro dell’UE, in Paese parte dell’Accordo SEE o in Svizzera. Nei casi in cui l’operatore turistico è registrato in un Paese terzo, deve presentare un documento ufficialmente legalizzato dalle autorità competenti, comprovante il diritto di eseguire attività di tour operator.
3. Dichiarazione firmata dal rappresentante ufficiale dell’operatore turistico che l’impresa non è in procedura di insolvenza, non è dichiarata insolvente o in liquidazione (Allegato n. 2 dal sito del Ministero del Turismo);
4. Una copia legalizzata dal rappresentante della società del contrato valido per il periodo 14/05/ - 31/12/2020 con il vettore aereo il quale possiede licenza valida per voli verso la Bulgaria;
5. Copie legalizzate dal rappresentante della società dei contratti per pacchi turistici o vouchers per pacchi turistici con i viaggiatori del volo verso la Bulgaria per il quale viene richiesto l’aiuto statale;
6. Copie legalizzate dal rappresentante della società dei registri dei turisti accomodati, secondo la Legge per il turismo, art. 116, 1;
7. Copia legalizzata dall‘amministrazione aeroportuale della documentazione per il vettore aereo con i nomi dei viaggiatori del volo verso la Bulgaria;
8. Dichiarazione firmata dal rappresentante della società per il codice NACE Rev. 2008 (Allegato n. 3 dal sito del Ministero del Turismo);
9. Dichiarazione che il dichiarante non è in difficoltà di cui al par. 22, p. „v“ del Quadro temporaneo (Allegato n. 4 dal sito del Ministero del Turismo);
10. Dichiarazione per gli aiuti statali e de minimis ricevuti e del totale dell’aiuto statale di cui al par. 22, p. 1 del Quadro temporaneo (Allegato n. 5 dal sito del Ministero del Turismo);
11. Dichiarazione per il conto bancario – testo libero

Ordine di esame delle domande
Le domande presentate vengono esaminate entro 7 giorni dalla presentazione. In caso di imprecisioni o di necessità di chiarimenti, la commissione informa l’operatore turistico, il quale deve rispondere entro 10 giorni dalla ricezione di tale richiesta. Il Ministero deve rispondere alla richiesta entro 30 giorni dalla data di presentazione.

Attenzione: Ulteriori condizioni di ammissibilità e documentazione necessaria possono essere applicabili, per cui consigliamo di consultare attentamente la fonte del testo delle istruzioni di applicazione, sul sito del Ministero del Turismo, disponibile in lingua bulgara.


1157